Nuovi Erasmus Plus e Creative Europe al via!

2 Laboratori di approfondimento a maggio (20-21 e 27-28) organizzati da Fondazione Triulza, Consorzio CGM e CSVnet Lombardia

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

È stato appena lanciato il nuovo “Erasmus+ 2021 – 2027” con un budget di 26,2 miliardi di euro, a cui si aggiungeranno circa 2,2 miliardi di euro dagli strumenti esterni dell’UE, quasi il doppio rispetto alla programmazione precedente. La Commissione Europea ha inoltre pubblicato la Call for proposals che dà la possibilità di presentare già nel 2021 progetti a tutte le organizzazioni pubbliche o private attive nei settori dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport.

“Europa Creativa 2021-2027”, con 1,85 miliardi di euro di budget, è il secondo programma già definito dalla Commissione, anche se la call per presentare progetti sarà pubblicata entro la fine dell’anno.

Fondazione Triulza in collaborazione con Gruppo CGM e CSVnet Lombardia organizzano nel mese di maggio attraverso una piattaforma online due LabEuropa, laboratori formativi per approfondire le principali specificità, le nuove sfide e aree tematiche, le linee guida e la modulistica ufficiale dei nuovi programmi Erasmus+ (20-21 maggio) e Europa Creativa (27-28 maggio).
I LabEuropa “Progetti Europei: si può fare!” sono promossi nell’ambito del progetto BEEurope nato in partnership con Fondazione Cariplo per migliorare la capacità delle organizzazioni del Terzo Settore e dell’Economia Civile di accedere ai fondi UE e di partecipare a programmi e reti internazionali d’innovazione sociale. Oltre alla collaborazione su questi temi con CGM, Fondazione Triulza ha siglato con CSVnet Lombardia un’alleanza per rafforzare insieme strumenti, servizi e strategie che consentano alle organizzazioni italiane e lombarde di accedere alle opportunità europee.

DESTINATARI.

Organizzazioni del terzo settore e dell’economia civile, professionisti, enti pubblici o privati interessati a conoscere le principali novità dei nuovi programmi e far acquisire alle proprie risorse, competenze in europrogettazione al fine di avviare o rendere più efficace la propria azione nell’ambito dei programmi europei. 

DURATA. 

La durata di ogni laboratorio sarà di 8 ore e si svolgerà in due pomeriggi, dalle ore 14.00 alle ore 18.00: il primo giorno viene presentato e contestualizzato uno specifico Fondo o Programma Europeo, il secondo giorno si affrontano tutti gli aspetti pratici. In particolare vengono forniti gli elementi per presentare un progetto europeo: come si scrive un progetto e si presenta un budget usando la modulistica del bando, come si presentano i partner e i documenti necessari. I laboratori sono indipendenti l’uno dall’altro e si può decidere di frequentare solo quelli che affrontano le tematiche di interesse per la propria organizzazione.

DOCENTI.

La partnership tra Fondazione Triulza e consorzio CGM garantisce le competenze ed esperienze necessarie per la docenza dei laboratori che saranno condotti da una docente con esperienza decennale nella presentazione/gestione e rendicontazione di progetti europei.

PARTECIPAZIONE E COSTI.

Il laboratorio partirà con un numero minimo di 10 partecipanti. Costo: € 150+iva per singola unità didattica (laboratorio). Se una persona partecipa ai due laboratori oppure partecipano due persone della stessa organizzazione il costo del secondo laboratorio o secondo partecipanti sarà di € 120+iva

PER INFORMAZIONI ED ADESIONI.

Per informazioni e adesioni ai laboratori potete contattare: Alessandra Mambriani – Responsabile marketing Fondazione Triulza: marketing@fondazionetriulza.org
In questa pagina trovate il modulo di adesione.

I DUE NUOVI PROGRAMMI UE 2001-2027

Erasmus+2021-2027: con 26 miliardi di budget, un programma più inclusivo, digitale e green. La Commissione europea ha pubblicato il tanto atteso primo bando 2021 del nuovo programma Erasmus Plus 2021-2027 che sostiene progetti e iniziative nei settori dell’istruzione, formazione, gioventù e sport, nonché il programma di lavoro annuale e la nuova Guida al programma. 
Possono partecipare organismi pubblici o privati, attivi nei settori dell’istruzione, formazione, gioventù e sport. I gruppi di giovani che operano nell’animazione socioeducativa, ma non necessariamente in un’organizzazione giovanile, possono presentare domanda per la mobilità ai fini dell’apprendimento dei giovani e degli animatori giovanili e per i partenariati strategici nel settore della gioventù. 
Il programma è aperto alla partecipazione dei seguenti paesi:

  • 27 Stati membri dell’UE
  • paesi EFTA/SEE: Islanda, Liechtenstein e Norvegia
  • candidati all’adesione all’UE: Turchia, Macedonia del Nord, Serbia.

Alcune azioni del programma sono inoltre aperte alle organizzazioni dei paesi terzi non associati al programma. Il budget complessivo del primo anno ammonta a 2.453.500.000 euro, così ripartiti tra i diversi settori:

  • Istruzione e formazione: 2.153.100.000 euro
  • Gioventù: 244.700.000 euro
  • Sport: 41.700.000 euro
  • Jean Monnet: 14.000.000 euro

Europa Creativa 2021-2027 beneficerà di un aumento di risorse per il sostegno dei settori culturali e creativi e delle opere audiovisive europee. La Commissione ha proposto, infatti, di mettere a disposizione 1,85 miliardi di euro (400 milioni di euro in più rispetto al precedente).  
Europa Creativa 2021-2027 e le nuove sfide. Per far fronte alle sfide del futuro, il nuovo programma prevede la promozione della cooperazione europea in materia di diversità culturale e linguistica e il rafforzamento della competitività dei settori culturali e creativi con particolare attenzione a quello audiovisivo. Il programma è articolato in tre sezioni che prevedono investimenti per diversi tipi di progetto.

Sezione Cultura: 609 milioni di euro

  • Reti e piattaforme di cooperazione
  • Mobilità degli artisti
  • Musica
  • Libri ed editoria
  • Architettura e patrimonio culturale
  • Design, moda e turismo culturali
  • Iniziative speciali, come le capitali europee della cultura o il marchio del patrimonio europeo

Sezione Media: 1,081 miliardi di euro 

  • Sviluppo, distribuzione e promozione di film, programmi televisivi e videogiochi europei
  • Collaborazione creativa transfrontaliera
  • Formazione di qualità per produttori, registi e sceneggiatori
  • Trasformazione digitale dell’industria audiovisiva
  • Sostegno alle reti di festival del cinema e alle reti di sale che proiettano film europei rivolti a nuove fasce di pubblico

Sezione Transettoriale: 160 milioni di euro

  • Sviluppo di politiche e raccolta di dati sulle attività transettoriali
  • Scambio internazionale di esperienze e know-how, attività di apprendimento tra pari e creazione di reti
  • Laboratori creativi e innovativi
  • Sostegno all’inclusione sociale attraverso la cultura
  • Sostegno al pluralismo dei media, al giornalismo di qualità e all’alfabetizzazione mediatica

PER INFORMAZIONI ED ADESIONI. Per informazioni e adesioni ai laboratori potete contattare: Alessandra Mambriani – Responsabile marketing Fondazione Triulza: marketing@fondazionetriulza.org
In questa pagina trovate il modulo di adesione.