Innovazione Sociale: Miracolo a Milano

Percorso d’innovazione per far ripartire e rafforzare i servizi della cooperazione dedicati ai più fragili

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Fondazione Triulza lavora da anni sull’innovazione del terzo settore e della cooperazione. Nel 2016 ha lanciato Human Factory, dedicato al trasferimento tecnologico tra ricerca e terzo settore. Nel 2018 ha inaugurato la Social Innovation Academy, nel 2019 ha lanciato il Social Innovation Campus con la prima edizione a Febbraio 2020.

La crisi ha reso l’innovazione a impatto sociale una necessità per far ripartire il mondo della cooperazione, in particolare quella dedicata ai servizi ai più fragili. Come aiutare le cooperative ad avviare percorsi di innovazione?

Il Progetto Miracolo a Milano è stato ideato da Fondazione Triulza per questo. Sostenere cooperative e start-up sociali nell’avvio di progetti di innovazione a impatto sociale, quale strumento di uscita dalla crisi e garanzia di servizi alle persone in difficoltà.

Prevede un percorso di analisi dei bisogni e di accompagnamento, grazie ad una ricca “banca delle competenze” e a contest finali per dare vita a progetti di innovazione e a nuove realtà imprenditoriali.

Realizzato con il sostegno di Fondazione di Comunità Milano onlus, nasce nell’ambito delle attività di Fondazione Triulza focalizzate sull’area MIND e volte a promuovere la cultura dell’innovazione e del trasferimento tecnologico delle realtà del Terzo Settore e dell’Economia Civile, un bisogno reso ancora più stringente e urgente con l’emergenza sanitaria.

Obiettivi strategici:  Il progetto “Innovazione Sociale: Miracolo a Milano” vuole offrire un percorso con strumenti diversi per stimolare e sostenere progetti innovativi all’interno delle cooperative, che consentano a queste ultime di reagire e ripartire dopo l’emergenza sanitaria. Sviluppare nuovi processi, prodotti e servizi nelle cooperative per ottenere impatti positivi in termini sociali e occupazionali per la “fase 2” e per la fase di ricostruzione.

Obiettivi operativi:

  • L’emersione dei bisogni delle cooperative nel contesto post pandemia;
  • La messa in rete delle competenze e delle risorse necessarie per accompagnare le cooperative in questo cambiamento e nella loro progettazione;
  • La raccolta e presentazione di best practice di cooperative o organizzazioni che rispondono agli stessi bisogni e che hanno già intrapreso percorsi di innovazione;
  • L’avvicinare giovani talenti alla cooperazione sociale per dare nuova linfa innovativa ai servizi;
  • La costruzione di un modello replicabile di sostegno all’innovazione sociale e al cambiamento.
Fasi del progetto:
  • Scouting e selezione di 9 cooperative e 9 spin-off (entro il 15 Settembre 2020);
  • Analisi dei bisogni (entro il 15 Ottobre 2020);
  • Attivazione della Banca delle competenze e accompagnamento delle cooperative e start-up allo sviluppo del proprio progetto di innovazione (Ottobre 2020 – Campus Innovazione Sociale febbraio 2021);
  • Tirocinio borsisti all’interno delle 9 cooperative  (Ottobre 2020 – Campus Innovazione Sociale febbraio 2021);
  • Social Innovation Campus  (3 e 4 febbraio 2021) Contest cooperative esistenti e Contest spin-off e start-up per presentare le innovazioni su cui le cooperative e le startup o spin-off hanno lavorato nei mesi precedenti. Ai vincitori saranno riservati  dei voucher da spendere in consulenza e/o formazione;
  • Diffusione dei risultati (Marzo 2021 – Luglio 2021).

I Contest al Social Innovation Campus (3-4 febbraio 2021)

Uno dei momenti culmine del percorso sviluppato nell’ambito del Progetto “Miracolo a Milano” è stato la seconda edizione del Social Innovation Campus, quest’anno in versione digitale, in cui sono stati organizzati due Contest a cui hanno parteciperanno le 18 tra cooperative e startup coinvolte.

Dopo una fase di scouting che ha coinvolto Confcooperative e Legacoop Lombardia, grazie alla banca delle competenze creata da Fondazione Triulza, cui hanno aderito 20 diverse realtà (che trovate in fondo a questa pagina), i partecipanti hanno ricevuto supporto da parte di aziende e professionisti in ambiti diversi: finanza, marketing, progettazione europea, comunicazione, strategia, tecnologie digitali, sostenibilità, business plan, networking… anche a livello internazionale.

Il 3 e il 4 Febbraio in gara diciotto realtà, 9 cooperative e 9 start up cooperative. A decretare i vincitori 40 giurati provenienti dal mondo della finanza, delle imprese, della filantropia, del terzo settore, delle istituzioni, assieme agli stakeholder di MIND – Milano Innovation District; una vetrina d’eccellenza per i progetti presentati.

PREMI

START UP – Premio per il primo posto start up:

  • Voucher del valore di 10.000 euro da spendere in consulenza per la definizione o l’approfondimento del piano d’impresa.

COOPERATIVE – Premio per il primo posto cooperative:

  • Partecipazione gratuita per una persona al master sulla progettazione europea
  • Partecipazione gratuita per una persona al master sull’economia circolare
  • Voucher di € 2500 più iva da spendere presso la società Goodpoint: accompagnamento su una delle seguenti attività:
    • Strategie di posizionamento e coinvolgimento della comunità di riferimento
    • Iniziative di marketing sociale
    • Raccolta fondi e diversificazione delle fonti di finanziamento
    • Reclutamento, formazione e attivazione volontari
    • Promozione e utilizzo di volontariato di competenza
    • Comunicazione nei confronti degli stakeholder
    • Forme di coinvolgimento dei cittadini nei progetti

L’accompagnamento si concretizzerà in un totale di circa 30 ore di consulenza da parte del team, da svolgersi in parte in presenza e in parte in attività di back-office, in base alle esigenze dell’Ente selezionato

  • Voucher di € 2500 più iva da spendere presso la società LITA che offre un servizio di accompagnamento all’impresa per la realizzazione di una campagna di raccolta di capitali (tramite equity crowdfunding). Un accompagnamento che comprende la revisione del business plan, la condivisione del piano con investitori professionali, il supporto nella definizione delle condizioni della raccolta di capitali e la preparazione al lancio della campagna sul portale di LITA.

Nelle 9 cooperative inoltre sono stati inoltre inseriti 9 borsisti in accordo con Tiresia, il Centro di Ricerca Internazionale promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano, che aiuteranno le cooperative nello sviluppo del progetto.

Inoltre tutte e 18 le cooperative hanno ricevuto un pacchetto di 10 ore di accompagnamento della Banca delle Competenze e percorsi formativi dedicati.

Ecco i video dei Contest e le 18 realtà in competizione:

CONTEST COOPERATIVE INNOVATIVE – PARTECIPANTI:

Il Contest è stato coordinato da Flaviano Zandonai, membro del Comitato Scientifico della Social Innovation Academy in MIND e responsabile dell’ufficio studi del Gruppo Cooperativo CGM. Discussant: Mario Calderini, professore ordinario alla School of Management del Politecnico di Milano, Presidente del Comitato Scientifico del Campus e della Social Innovation Academy in MIND; Filippo Addari, Founding Partner e CEO PluValue; Ivana Pais, Professoressa associata di Sociologia economica nella facoltà di Economia dell’Università Cattolica di Milano, Comitato Scientifico del Campus e della Social Innovation Academy in MIND.

  1. Aeris – Smart EDU. È il portale nato durante l’emergenza COVID-19 per mantenere la continuità relazionale ed educativa con gli studenti. Il progetto prevede un nuovo step: consentire l’accesso alla DAD agli alunni sordi per studiare da casa avendo accesso a strumenti di formazione nella lingua dei segni.
  2. Consorzio Sir – Quali aggregazioni possibili. Il Consorzio, unitamente alle sue associate ha avviato nell’estate del 2019 una riflessione dal tema “Quali Aggregazioni possibili” interrogandosi al proprio interno quale possa essere la forma aggregativa più adeguata per rispondere alle sfide di oggi e di domani: in relazione alle proprie associate, tra le proprie associate, verso gli stakeholder esterni, dentro al mercato dei servizi alla persona, in relazione al territorio ed al mutato scenario.
  3. Comin – Spazio TAMIAS. Creazione e sviluppo di uno spazio reale e virtuale (di aggancio) rivolto a ragazze e ragazzi “isolati” che soffrono della sindrome Hikikomori.
  4. Alveare – nuove competenze interne. Formazione continua per i disabili con le competenze del mercato e promozione dell’innovativa figura del disability manager nelle imprese. La coop si propone di proporre il proprio know how per la crescita delle grandi aziende.
  5. Genera Onlus – Villaggio Alzheimer. È una sperimentale risposta abitativa ai malati di Alzheimer. Nel villaggio, attraverso discreti dispositivi indossabili, gli ospiti possono liberamente muoversi negli spazi. I dispositivi possono integrare pulsanti per chiamate di emergenza, accelerometri in grado di rilevare l’attività o eventuale caduta della persona che li indossa. PRIMO PREMIO CONTEST COOPERATIVE
  6. Gnucoop – KALMS – Knowledge And Learning Management System. Una piattaforma web per la gestione delle attività di un’organizzazione e la misurazione dell’impatto sociale. Il progetto si basa su un approccio data-oriented, sfruttando in modo strutturato la produzione e l’organizzazione dei dati.
  7. Bes – Inserimento lavorativo. Inserimento lavorativo di ragazzi con disabilità con competenze tecnologiche, in un progetto che prevede un accompagnamento continuativo da parte della cooperativa nella fase di inserimento e durante tutto il ciclo professionale.
  8. La Cordata – Recupero aree dismesse. Recuperate in tempi brevi aree dismesse della città con strutture green prefabbricate e modulabili che possono in breve tempo essere rifunzionalizzate a seconda delle esigenze. Un modello scalabile, con l’integrazione di domotica abitativa e sistemi IT che consentono una più facile gestione a distanza.
  9. Il Grappolo/Serena – MASK 4.0. Un nuovo prototipo di mascherina, ideato per supportare persone fragili. Garantisce un elevato livello di comfort; facilita il rispetto del distanziamento interpersonale; consente un monitoraggio diretto e indiretto di alcuni parametri.

CONTEST STAR UP SOCIAL – PARTECIPANTI

Il Contest è stato coordinato da Flaviano Zandonai, membro del Comitato Scientifico della Social Innovation Academy in MIND e responsabile dell’ufficio studi del Gruppo Cooperativo CGM. Discussant: Giorgio Fiorentini, Professore Associato di Economia delle aziende e delle amministrazioni pubbliche Università L. Bocconi di Milano, Distinguished Professor SDA Bocconi, membro Comitato Scientifico del Campus e della Social Innovation Academy in MIND; Simona Torre, Segretario Generale Fondazione Italiana Accenture; Filippo Petrolati, Direttore Fondazione di Comunità Milano Onlus.

  1. Il Giardinone – “Coffee From”. Un progetto per la produzione di tazzine ecologiche da un innovativo polimero proveniente da scarti del caffè.
  2. Alchemilla – “Artoo”. Un’app dedicata ai bambini per interagire e interpretare l’arte in maniera innovativa.
  3. Namastè – “ZeroPercento”. Un food market di prodotti bio che inserisce disoccupati e persone con disabilità.
  4. Novis Lab – “Blind Console”. La prima piattaforma per il gaming accessibile alle persone affette da disabilità visive. 1° PREMIO CONTEST START UP
  5. VaresOrto – “VaresOrto”. Piattaforma digitale che mette in rete i produttori locali di Varese, Alto Milano, Lombardia Nord Ovest.
  6. Agade – Agadexo. Un esoscheletro di nuova generazione e a basso costo in grado di ridurre la fatica degli operatori durante attività usuranti di movimentazione merci.
  7. Trimatech – AL&CO. Carrozzina elettronica ad alto tasso tecnologico adatta all’utilizzo quotidiano. Consente di verticalizzare per ridurre i problemi dovuti alla posizione seduta e aumenta l’indipendenza nell’utilizzo dei sanitari.
  8. Badacare – Badacare. Piattaforma digitale in cui trovare assistenti familiari specializzati e garantiti. La selezione e l’inserimento all’interno della piattaforma è svolta dalla figura del Care Advisor che ne verifica i requisiti. Il servizio, oltre a una formazione specifica, garantisce alle famiglie sostituzioni senza costi aggiuntivi.
  9. Ulisse Travel – Ulisse Travel. Un portale per dare vita ad una comunità europea di appassionati di viaggio sordi, ma anche udenti che conoscono la lingua dei segni. La piattaforma propone esperienze da “local friends”, viaggi “avventura” e classici pacchetti vacanza per migliorare l’accessibilità dei servizi turistici tradizionali, guide turistiche incluse (in Italia c’è una sola guida turistica sorda e una decina di guide udenti capaci di usare la lingua dei segni).

BANCA DELLE COMPETENZE CHE HANNO SUPPORTATO LE COOPERATIVE E LE START UP

  • ANDREA LOPEZ. Legale, con particolare riferimento al settore sociosanitario e Terzo Settore
  • ARCHE’ SRL ECONOMIA E GESTIONE D’IMPRESA: 1. Pianificazione economico finanziaria e business planning; 2. Lean Start up: partire leggeri nell’avvio di una start up; 3. Strumenti e modalità a disposizione per affrontare una crisi economico finanziaria e ridefinizione dei piani strategici.”
  • BESANA LODI. Consulenza del lavoro in genere
  • BM LEX  . Attività di consulenza legale in materia societaria, in materie di strategie di valorizzazione e tutela dei diritti di proprietà industriale e intellettuale (marchi, brevetti, modelli, know how, diritto d’autore), contrattualistica commerciale.
  • FONDAZIONE ACCENTURE. Accesso alla piattaforma digitale di Fondazione Italiana Accenture ideatre60 per la fruizione di 1. Percorsi di formazione digitale sui temi: Digital Branding, Digital Marketing e Digital Commerce, Project management. 2. Contribuzione con max 1 talk/webinar ispirazionale sui temi di cui sopra. 3. Possibilità di utilizzare la piattaforma digitale di Fondazione Italiana Accenture ideatre60 per la gestione delle OpenCall previste dal progetto.
  • FONDAZIONE TRIULZA. Consulenza nelle strategie di comunicazione.
  • GIORDANO DELL’AMORE FONDAZIONE SOCIAL VENTURE. Attività di corporate finance per progetti e imprese a impatto.
  • GIOVANNI VISCOVI. 1. Strategia di impresa e posizionamento competitivo; 2. Piano economico finanziario e politiche di funding; 3. Organizzazione, compliance (anche in relazione al D.Lgs 231/2001) e risk management.
  • KOINETICA. Consulenza sulla Comunicazione e la responsabilità sociale
  • KOSMIOS. 1. formazione / consulenza sui temi della comunicazione e media relations. 2. formazione / consulenza sulla gestione delle crisi.
  • LITA.CO. 2 Webinar di formazione sulla preparazione di una campagna di raccolta capitali online. 2 Webinar su “La comunicazione di una campagna di fundraising”. Consulenza marketing/comunicazione su come migliorare la presenza online (sito e social media).
  • MANAGER ITALIA. Affiancamento manageriale.
  • MILANO NOTAI . Assistenza Notarile per modifica statuto o sostituzione.
  • NEXSTEP. 1. Opportunità di crescita negli ambiti di soluzioni digitali applicate alla sostenibilita’.2. Analisi di bisogni innovativi di mercato e supporto nelle relative strategie di crescita.
  • RACHELI. Attività di consulenza in relazione al deposito di brevetti, marchi e modelli.
  • SOCIALTECHNO IMPRESA SOCIALE SRL. 1. Validazione di proposte di innovazione del modello di business; 2. Sostegno nella creazione di eventuali prototipi di nuove applicazioni.
  • TALENT4RISE. Consulenza Processo di Innovazione – Design Thinking. Contract Management-Offering.
  • UBI BANCA. Partecipazione a momenti di confronto con i promotori dei progetti sulla sostenibilità economica e “bancabilità” dei progetti stessi, anche in base ad un eventuale business plan presentato, e su possibili strumenti e servizi attivabili per l’avvio e lo sviluppo di nuovi progetti d’imprenditoria.
  • VALORE ITALIA. 1. Consulenza Valorizzazione patrimonio e beni culturali. 2. Ricerca su design e arte contemporanea.
  • WE MAKE. 1. fabbricazione digitale (stampa 3d, lasercutting, cnc, robotica); 2. smart thing (oggetti connessi, iot, elettronica); 3. codesign, open source, open hardware.

GRUPPO UNIPOL ha organizzazione inoltre attività formative specifiche per tutte le realtà coinvolte nel progetto.

Fondazione Triulza

Sede Legale Via Bernardino Luini 5 – 20123 Milano
Sede operativa Via Cristina Belgioioso 171 – Cascina Triulza Area MIND – 20157 Milano – Tel. (+39) 02.39297777
CF 97664180151

Fatto con da TechSoup