Giornata dell’Europa: giovani generazioni e lotta alle disuguaglianze, leve per un rilancio sostenibile

Principali ambiti di intervento delle politiche e delle risorse dell’UE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

#9maggio. Nella giornata dell’Europa, Fondazione Triulza vuole mettere in evidenza come le giovani generazioni e la lotta alle disuguaglianze siano due dei principali ambiti di intervento delle politiche e delle risorse dell’UE per un rilancio economico e sociale sostenibile. Due settori al centro delle attività delle organizzazioni del Terzo Settore e dell’Economia Civile chiamate più che mai a dar vita ad alleanze e progettualità strategiche per aiutare le comunità locali. Un impegno che potrà far leva nelle risorse finanziarie messe a disposizione da Next Generation EU (NGEU), la nuova programmazione UE 21-27 e il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Insieme a CSVnet Lombardia, Gruppo Cooperativo CGM e nell’ambito del progetto BEEurope, Fondazione Triulza continua con la promozione di strumenti di formazione e d’informazione per aiutare le realtà del Terzo Settore e i giovani, in cerca di sbocchi lavorativi e professionali, a conoscere le opportunità europee.

222 miliardi di euro per Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR)

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) prevede investimenti per 222,1 miliardi di euro, di cui 191,5 miliardi di euro saranno finanziati attraverso il Dispositivo per la Ripresa e la Resilienza del programma Next Generation EU (NGEU). La quinta missione del PNRR riguarda la “Inclusione e Coesione” e stanzia complessivamente 22,4 miliardi. Il suo obiettivo è facilitare la partecipazione al mercato del lavoro, anche attraverso la formazione, rafforzare le politiche attive del lavoro e favorire l’inclusione sociale. Il Governo investe nello sviluppo dei centri per l’impiego e nell’imprenditorialità femminile, con la creazione di un nuovo Fondo Impresa Donna. Si rafforzano i servizi sociali e gli interventi per le vulnerabilità, ad esempio con interventi dei Comuni per favorire una vita autonoma alle persone con disabilità. Sono previsti investimenti infrastrutturali per le Zone Economiche Speciali e interventi di rigenerazione urbana per le periferie delle città metropolitane. Altri approfondimenti al link: https://www.governo.it/it/articolo/pnrr/16718

Giovani: lavoro e volontariato con Il Corpo Europeo di Solidarietà

Il Corpo Europeo di Solidarietà (ESC) è il nuovo programma avviato dall’Unione Europea per sostituire gradualmente e migliorare il Servizio Volontario Europeo. Il programma propone una serie di opportunità in ambito lavorativo e del terzo settore a tutti i giovani tra i 18 e i 30 anni appartenenti ai territori degli Stati dell’Unione europea per creare una società inclusiva e consapevole attraverso delle esperienze che possano cambiare il modo di guardare il mondo. Il Corpo di solidarietà Europeo riguarda soprattutto tematiche come tutela dell’ambiente, accoglienza e integrazione di migranti, salute e benessere, istruzione e educazione, che si sviluppano in un periodo che va dai 2 ai 12 mesi in uno stato dell’Unione europea o nel proprio. Tra le novità: è possibile partecipare anche a progetti nel proprio paese e poter vivere non solo un’esperienza di volontariato ma anche lavorativa e di tirocinio. Non è previsto uno stipendio ma la copertura delle spese del viaggio, assicurazione, vitto, alloggio, formazione linguistica e un pocket money mensile. Alcuni centri territoriali CSVnet Lombardia offrono sostegno operativo ai giovani che vogliono partecipare al programma.
Info alla mail:  segreteria.regionale@csvlombardia.it
Altre informazioni al link: https://corpoeuropeodisolidarieta.net/

Nuove opportunità dei Programmi UE 21-27 Erasmus+ e Creative Europe

Erasmus+ e Creative Europe 2021 – 2027 sono i due programmi già definiti dalla Commissione Europea su cui si può iniziare a progettare. Approfondire in questo momento le nuove sfide e i temi di questi due Fondi UE sarà utile e strategico per accedere al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e ai fondi del Next Generation EU che avranno dei tratti molto simili dal punto di vista dell’orizzonte e delle finalità. A maggio due appuntamenti per capire concretamente come presentare nuovi progetti, organizzati da Fondazione Triulza in collaborazione con Consorzio Cooperativo CGM e CSVnet Lombardia, nell’ambito del progetto per l’internazionalizzazione del terzo settore BEEurope, nato in partnership con Fondazione Cariplo. Nelle due mezze giornate dedicate ad Erasmus+ (20 e 21 maggio dalle ore 14.00 alle 18.00) sarà analizzata la nuova modulistica e tutti gli elementi di novità che bisogna conoscere per presentare progetti nel 2021 in quanto la Commissione ha già pubblicato la Call for proposals. Il laboratorio su Creative Europe si svolgerà il 27 e il 28 maggio con lo stesso orario, sempre in modalità online. I laboratori sono indipendenti l’uno dall’altro e si può decidere di frequentare quello che interessa alla propria organizzazione. Per saperne di più: https://bit.ly/3cW9vNq

Fondazione Triulza

Sede Legale Via Bernardino Luini 5 – 20123 Milano
Sede operativa Via Cristina Belgioioso 171 – Cascina Triulza Area MIND – 20157 Milano – Tel. (+39) 02.39297777
CF 97664180151

Fatto con da TechSoup